Conclusione del periodo transitorio di dodici mesi, previsto dall’art. 13 della l.r. 33/2015, durante il quale è consentito il deposito della documentazione di cui all’art. 6 della medesima L.R. 33/2015 e ss.mm.ii. in formato sia elettronico che cartaceo, prorogato dal D.d.u.o. 21 maggio 2018 - n. 7262 (B.U.R.L. Serie Ordinaria n. 21 - 24 maggio 2018)

Così come indicato da una recente comunicazione inviata a tutti i Sindaci dei Comuni Lombardi dal Direttore Generale Dott. Roberto Laffi, della Direzione Territorio e Protezione Civile della Regione Lombardia, con riferimento alla scadenza della proroga del periodo transitorio di cui in oggetto, dal 01 dicembre 2018 la presentazione delle istanze sismiche dovrà essere effettuata esclusivamente in forma digitale, attraverso le piattaforme informatiche che le amministrazioni comunali decideranno di utilizzare/implementare per tale servizio.
Ricordiamo ai Colleghi Professionisti, ed ai Colleghi che operano nei Comuni che con l’approvazione della legge Regionale 33/2015 “Disposizioni in materia di opere o di costruzioni e relativa vigilanza in zone sismiche” e della D.g.r. 30 marzo 2016 - n. X/5001 “Approvazione delle linee di indirizzo e coordinamento per l’esercizio delle funzioni trasferite ai comuni in materia sismica”, a partire dal 10 aprile 2016, si sono materializzate due importanti novità:

Decreto del Sig. Capo Dipartimento n. 213 del 13.09.2018

“Approvazione dei requisiti degli organismi formatori, del programma e delle modalità di effettuazione dei corsi di addestramento rivolti al personale addetto alle operazioni di
carico e scarico di gas naturale con densità non superiore a 0,8 e di biogas, ai sensi del paragrafo 6.1, della sezione VI dell'allegato al decreto del Ministro dell'interno 3 febbraio
2016”

Decreto

Adozione del Regolamento Edilizio Tipo

Regione Lombardia, con DGR n. XI/695 del 24.10.2018 ha recepito l’intesa tra il governo, le regioni e le autonomie locali, concernente l’adozione del regolamento edilizio-tipo di cui all’articolo 4, comma 1 sexies, del decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380.

La parte prima del Regolamento edilizio tipo riporta i contenuti condivisi su tutto il territorio nazionale e frutto dell’intesa Stato-Regioni.

La seconda parte riporta contenuti frutto del tavolo di lavoro regionale (istituito in collaborazione con ANCI Lombardia e con rappresentati delle realtà locali lombarde) oltre ad una parte il cui contenuto è riservato alla compilazione da parte dei singoli comuni.

DGR XI 695 Regolamento Edilizio Tipo

 

Agenzia delle Entrate Direzione Provinciale di Sondrio
Istituzione del servizio di prenotazione appuntamenti per l'assistenza professionale

Si comunica che a partire dal 01 novembre 2018, l’assistenza all’utenza professionale potrà avvenire solo tramite appuntamento, nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 8,30 alle ore 10,30.
La prenotazione si effettua online dal sito dell’Agenzia delle Entrate nella sezione Servizi/ Assistenza/Prenotazione appuntamenti servizi catastali oppure
all’indirizzo: https://wwwt.agenziaentrate.gov.it/servizi/cup_v2/user.php
La durata massima dell'appuntamento è di 30 minuti e ad ogni pratica verrà dedicato un tempo massimo di 15 minuti.
I giorni e gli orari di cui sopra valgono anche per l’assistenza telefonica.

Contenitori-distributori rimovibili di carburanti liquidi con punto di infiammabilità compreso tra 55°C e 65°C, di capacità geometrica fino a 9 mc..


Circolare

Questionario Commissione Europea | Attività riqualificazione energetica e immobili ad energia quasi zero

Si informa che la Commissione Europea ha commissionato uno studio sulle attività di riqualificazione energetica e sugli immobili a energia quasi zero in Europa.
In questo contesto, ha affidato ad una società di consulenza esterna (GfK), un'indagine che si rivolge specificamente alla professione di architetto, al fine di raccogliere
informazioni sul tipo di lavoro svolto dagli architetti, sulle proprietà energetiche dei progetti e sulle possibili soluzioni alla crescente richiesta di energia ad alta efficienza energetica. Si allega, a tal proposito l'invito del Consiglio degli Architetti d’Europa, dal quale siamo chiamati a partecipare in quanto Organismo membro e del GfK Social and Strategic Research, ad aderire all’iniziativa, rispondendo al sondaggio che resterà attivo fino al 14 ottobre, cliccando il seguente link:
https://web70.gfk.com/projects/BEL_471419_A/addrandom.asp

Invito

Si comunica che sono stati aggiornati, all’ultima versione delle Linee Guida ANAC n°1 (delibera 138/2018), i bandi tipo sui concorsi di progettazione allegati alla
Guida ai Bandi, redatta dal CNAPPC con la collaborazione dei gruppi operativi “Concorsi” e “Lavori Pubblici/ONSAI” della Conferenza degli Ordini.
Gli interessati possono scaricare i bandi aggiornati dalla home page di AWN seguendo il percorso: guida bandi / All. 2 Bandi Concorso Agg. Settembre 2018,
oppure direttamente attraverso il seguente link: www.awn.it/professione/lavori-pubblici/guida-alla-redazione-dei-bandi.

Riforma codice dei contratti: documento inviato a Governo e Commissioni Parlamentari

Con riferimento alla riforma in oggetto, già anticipata sui media dal Governo, il Consiglio Nazionale, con il proficuo contributo dei gruppi operativi della
Conferenza Nazionale degli Ordini “ONSAI, Lavori Pubblici e Concorsi”, ha redatto un documento con le proposte degli architetti italiani, finalizzate a superare le criticità dell’attuale testo del codice dei contratti, varato con decreto legislativo 50/2016, così come modificato dal D.Lgs.56/2017.
In particolare, il documento individua una serie di modifiche all’articolato del codice, finalizzate a consolidare la centralità del progetto nei processi di trasformazione del territorio, a garantire la qualità delle prestazioni professionali, a snellire le procedure di affidamento e ad aprire il mercato dei lavori pubblici agli studi professionali medio-piccoli, che costituiscono più del 90% delle strutture operanti sul territorio nazionale.
Tale documento, che si allega in copia, è stato condiviso con la Rete delle Professione Tecniche e trasmesso , lo scorso 30 luglio, al Governo (Presidente del Consiglio e Ministro Infrastrutture e Trasporti) ed alle Commissioni Parlamentari competenti.
Con la stessa nota, è stato chiesto un incontro ai destinatari, al fine di alimentare un confronto con Governo e Parlamento sulle nostre proposte.

Allegato: Riforma Codice dei Contratti

SPLIT PAYMENT | Adeguamento procedure dal 15 luglio 2018

Con l'art.12 del D.L.12 luglio 2018, n.87 (in GURI n.161 del 13 luglio 2018) è stato previsto che il meccanismo della scissione dei pagamenti (c.d. split payment) non si applica alle prestazioni di servizi resi alle amministrazioni pubbliche, di cui all'art. 1 comma 2 della L.196/2009 (tra cui rientrano anche gli Ordini), i cui compensi sono assoggettati a ritenute alla fonte a titolo di imposta sul reddito, ovvero a ritenuta a titolo di acconto.

Di fatto la nuova disposizione “ripristina” l’esonero dallo split payment per le fatture emesse da parte dei lavoratori autonomi. La predetta novità è applicabile alle fatture emesse successivamente al 14.7.2018 (data entrata in vigore del Decreto in esame). Per le fatture emesse fino al 14.7.2018 lo split payment continua ad applicarsi ancorchè a tale data non sia stata pagata la fattura.

Eventi e Formazione

Gennaio 2020
L M M G V S D
1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31

Questo sito fa uso di cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente e per analizzare i dati di traffico. Cliccando su OK acconsenti al loro impiego in accordo con la nostra cookie policy.