Si alza il sipario sulla XVII edizione del Premio di Architettura Città di Oderzo. Il prestigioso riconoscimento che premia le architetture virtuose di Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia torna sulla scena dei maggiori appuntamenti culturali nazionali e regionali con l'arrivo di un nuovo e prestigioso ente promotore, oltre a una nuova sezione speciale.
Da quest'anno infatti accanto ai fondatori, il Comune di Oderzo, la Provincia di Treviso, l'Ordine degli Architetti PPCTV e alla Fondazione Oderzo Cultura ci sarà anche un partner importante come Assindustria Venetocentro.
Le due sezioni speciali "Architettura dei luoghi del lavoro" e la nuova sezione realizzata in collaborazione con Dolomiti Rocce "Architettura di Montagna" verranno dedicate rispettivamente alla memoria di Tiziana Prevedello Stefanel, architetto e imprenditrice di Oderzo prematuramente scomparsa e a Marco Gottardi e Gloria Trevisan, deceduti il 14 giugno 2017, nell’incendio della Grenfell Tower di Londra. Il prestigioso premio potrà contare sulla presenza di una giuria di eccellenza presieduta da Paolo Baratta, economista e già Ministro, per tre mandati consecutivi alla guida della Biennale di Venezia.


Le sezioni della XVI I edizione
Tre le sezioni individuate dal premio di quest'anno.
La sezione principale “PREMIO ARCHITETTURA CITTÀ DI ODERZO” sarà riservata alle opere in uso realizzate nel territorio delle regioni del Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia.
La sezione speciale ARCHITETTURA DEI LUOGHI DI LAVORO che vedrà protagoniste le opere presenti nel territorio nazionale in grado di consolidare il rapporto tra architettura ed impresa. Saranno premiati gli edifici le cui caratteristiche sono destinate al lavoro delle persone, ai nuovi modi ed alla prossime sfide dell’imprenditoria italiana.
La nuova sezione speciale ARCHITETTURA DI MONTAGNA sarà riservata alle opere realizzate di recente in ambiti e territori montani, anche in alta quota, su tutto il territorio nazionale. Questa sezione privilegerà quelle realizzazioni che abbiano saputo valorizzare un ambito diversamente di margine attraverso un suo miglior utilizzo e fruibilità o che ne abbiano migliorato la riconoscibilità ponendosi per questo come Landmark e nuovo punto di riferimento.
Confermato anche quest'anno l'ambito di ricerca inaugurato nella XVI edizione ARCHITETTURE PER LA COMUNITÀ riservato a opere pubbliche realizzate di recente nei territori di Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia. Per questa edizione il Premio Oderzo intende, attraverso questa sezione, valorizzare i 'luoghi dell'accoglienza' che molto spesso non sono oggetto dell'attenzione dei sistemi di comunicazione, ma rappresentano il senso di sostegno ed altruismo di una comunità verso chi è in difficoltà, valori questi che oggi più che mai sono universalmente riconosciuti come necessari per superare questo stato di crisi. Le modalità di partecipazione, che lo ricordiamo, è riservata alle sole amministrazioni pubbliche, verranno rese note nei prossimi mesi a causa dell'emergenza sanitaria in corso.
La giuria
La giuria, come annunciato sarà presieduta da Paolo Baratta e sarà composta da quattro componenti del Comitato Scientifico individuati tra personalità di chiara fama e riconosciuta professionalità. Si tratta degli architetti Maria Claudia Clemente, Alfonso Femia, Joseph March e del dott. Massimo Tonello.
La cerimonia di premiazione si terrà a Palazzo Foscolo il 10 ottobre del 2020.
Tutte le date relative ai lavori della giuria e alla premiazione sono suscettibili di modifiche sulla base delle disposizioni di contenimento dell'emergenza Covid19.
Data di presentazione della domanda
Fino al 30 giugnosarà possibile iscriversi al sito https://premioarchitetturaoderzo.it/ compilando il form di iscrizione, mentre i progetti dovranno essere inviati alla sede dell’Ordine Architetti della Provincia di Treviso sita in Prato della Fiera 21 31100 – Treviso entro e non oltre le ore 12.30 del 7 agosto 2020. Per i progetti inviati a mezzo posta fa fede, esclusivamente, la data di arrivo.

Comunicato_stampa_proroga_termini_e_presentazione_materiali.pdf

Questo sito fa uso di cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente e per analizzare i dati di traffico. Cliccando su OK acconsenti al loro impiego in accordo con la nostra cookie policy.