Approvazione automatica degli atti di aggiornamento del Catasto Terreni con contestuale aggiornamento della mappa e dell'archivio censuario. Rilascio della versione 10.6.1 della procedura Pregeo 10.

Con una specifica Risoluzione della Direzione Centrale dell'Agenzia delle Entrate, verrà prossimamente rilasciata la nuova “versione 10.6.1 - APAG 2.12” della procedura Pregeo 10, già peraltro oggetto di presentazione ai rappresentanti dei Consigli e Collegi Nazionali in data 6 novembre 2019.

La predetta nuova versione della procedura Pregeo 10 è stata sviluppata nell’ottica di conseguire i seguenti obiettivi:
- implementazione di nuove funzionalità e servizi al fine di agevolare la predisposizione degli atti di aggiornamento da parte dei tecnici redattori (a tale riguardo è stata prevista, tra l’altro, la possibilità di richiedere su Sister il libretto delle misure di un atto geometrico di aggiornamento approvato);
- integrazione di controlli direttamente nella procedura Pregeo, anche nell’ottica della migrazione alla nuova piattaforma Sistema Integrato del Territorio (SIT), moderno WebGis caratterizzato dalla gestione integrata degli archivi immobiliari, che andrà a sostituire nel corrente anno l’attuale piattaforma Territorio Web;
- estensione dell’informatizzazione dei flussi documentali (introduzione di un nuovo atto di aggiornamento, nell’ambito della Macro-Categoria Speciale, denominato RT - “Rappresentazione Particolarità Topografiche”);
- estensione della modalità telematica di trasmissione alla quasi totalità degli atti geometrici di aggiornamento (ivi compresi gli atti geometrici a rettifica di atti precedenti e gli atti geometrici in sostituzione di un atto reso inidoneo per l’aggiornamento del catasto).
A decorrere dalla data di emanazione della predetta Risoluzione, prevista per il 7 gennaio p.v., gli atti di aggiornamento cartografici dovranno essere predisposti dai tecnici redattori con la nuova versione, ancorché sia previsto – in coerenza con le disposizioni dello Statuto del Contribuente – un periodo transitorio, fino al 30 giugno 2020, di “coesistenza” tra la vecchia e la nuova versione della procedura.
Attesa l’importanza del predetto rilascio e la rilevanza delle innovazioni introdotte, si chiede a codesti Consigli e Collegi Nazionali di farsi parte attiva nei confronti dei propri iscritti, al fine di dare la massima diffusione all’informativa sul rilascio di cui trattasi e di sensibilizzare i professionisti ad adottare la nuova versione della procedura, che consente la semplificazione delle modalità operative di predisposizione e gestione degli atti Pregeo.

Questo sito fa uso di cookie tecnici e analitici, anche di terze parti, per migliorare l'esperienza di navigazione dell'utente e per analizzare i dati di traffico. Cliccando su OK acconsenti al loro impiego in accordo con la nostra cookie policy.